Michelangelo TAGLIAFERRI, “AI, per una società “diversamente” intelligente”

Abstract dell’intervento

Il titolo della tavola rotonda riassume l’impegno di tutti i relatori nella realizzazione di un mondo dove Scienza, Coscienza e Conoscenza possano trovare nella Intelligenza Artificiale o se volete  nella Intelligenza Aumentata un aiuto a migliorare la Società e la Vita sul pianeta.
Se partiamo dal presupposto che tanto è stato fatto in termini di miglioramento della Vita, ma questo miglioramento è stato accompagnato da un uso distorto delle risorse naturali e dal disequilibrio tra tutti gli esseri viventi, non dobbiamo esitare ad intervenire per cambiare modo di agire.
La Società non è in natura, è una nostra costruzione.
L’umanità la sta realizzando aumentandone la complessità e riducendola selettivamente per rispondere in modo più efficace ai problemi che aumentano mentre li stiamo risolvendo.
Il nostro sforzo più grande pertanto è quello di evitare l’entropia e cercare un equilibrio instabile permanente. Non tutto infatti è sotto il nostro dominio e controllo.
La Società pertanto deve essere pensata mentre viene realizzata e bisogna pensare alla Comunicazione che ne crea le condizioni, ma non la realizza.
Pensare la Società pertanto vuole dire Pensare la Comunicazione che è diverso che pensare alla Società o alla Comunicazione.
Comunicare non vuole dire agire, ma conferire il senso ad una azione.
La Società non sta funzionando bene. Possiamo cambiare.
La intelligenza artificiale ci può aiutare a procedere celermente nelle decisioni  che servono prima di tutto a riparare ai danni fatti, rammendandoil pianeta e poi sognare e costruire un  progresso che sia veramente in grado di realizzare una società sostenibile, equa e solidale.  
Questo impegno è legato a riscoprire la dimensione ontologica del nostro Essere e ridare il primato dell’Intelligenza alla Femminile e della Sapienza al Maschile rendendole complementari nella evoluzione della Vita.

Intervento in IA NO STOP – SOCIETA’ Venerdì 25 settembre ore 14.45 – 16.15


Breve biografia

Michelangelo TAGLIAFERRI, Fondatore dell’Accademia di Comunicazione Presidente del Comitato scientifico

Fondatore e Responsabile Scientifico di Accademia di Comunicazione, Fondazione di Milano che ha formato generazioni di professionisti della pubblicità e del marketing.
Laureato in giurisprudenza e in sociologia, sociologo esperto di comunicazione e pianificazione territoriale partecipata, ha insegnato in diverse Università e Scuole di alta specializzazione in Italia e nel mondo. Dal 1972 è consulente di comunicazione per grandi agenzie di pubblicità e aziende. Si occupa di ricerca e formazione nella comunicazione per aziende ed enti pubblici. È componente di varie commissioni strategiche e consulente di comunicazione del Ministero della Salute, di Aifa e dell’ISS, del Ministero degli Esteri, presidente di Ekma ricerche, membro del Pontificio Consiglio della Cultura per l’area innovazione, IA e robotica.