Domenico GRANDONI, “Intelligenza Artificiale e Big Data dallo Spazio per il monitoraggio dell’ambiente e del territorio”

Abstract dell’intervento

Negli ultimi anni la crescita di satelliti per l’Osservazione della Terra in orbita è stata esponenziale e si prevede che questo trend continuerà anche nel prossimo futuro producendo enormi volumi di dati preziosi per documentare e comprendere al meglio molteplici fenomeni ambientali e dinamiche antropiche. L’obiettivo dichiarato è quello di costruire un vero Digital Twindel pianeta Terra per aumentare la nostra capacità di comprensione e di analisi di scenario di fenomeni complessi.

In questo contesto, l’Intelligenza Artificiale gioca un ruolo chiave per fornire nuovi ed efficienti strumenti per la tempestiva interpretazione di questi dati e per l’alimentazione di sistemi di supporto alle decisioni in grado di essere informati sempre più in tempo reale sull’evoluzione di fenomeni naturali e comportamenti umani.

Intervento nel Convegno – Governance Venerdi 25 ore 9.30 – 14.00


Breve biografia

Laureato nel 2008 in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio presso l’Università La Sapienza di Roma, viene assunto nella divisione di Osservazione della Terra di Telespazio (poi e-GEOS) con il compito di sviluppare nuovi servizi ed applicazioni di geoinformazione. Negli anni matura una esperienza molto significativa nello sviluppo industriale del programma Copernicus (in particolare dei servizi di mappatura delle emergenze) e nell’analisi dei dati satellitari ottici e radar. Attualmente ricopre l’incarico di Responsabile del Centro di Competenza Big Data, Analytics & AI e si occupa di sviluppare nuovi prodotti di Big Data Analytics dallo spazio.