Il legame tra l’intelligenza artificiale e il mondo dell’arte diventa ogni giorno sempre più forte. A sostegno di questa affermazione, lo scorso 25 ottobre la casa d’aste Christie’s ha battuto per la prima volta un’opera d’arte creata dall’intelligenza artificiale. In basso a destra la firma dell’artista, un algoritmo chiamato min max E [log D(x)] + E [log(1-D(G(z)))]. Il dipinto, tratto da un gruppo di undici ritratti raffiguranti i componenti della famiglia Bellamy, è frutto di un’intuizione di tre giovani artisti francesi.

Questi ragazzi hanno fornito all’algoritmo una raccolta di quindicimila dipinti, realizzati tra il XIV e il XX secolo. In seguito, la mente digitale ha creato il ritratto imitando le immagini fornite dall’archivio, come se fosse un libretto delle istruzioni. Tale processo, denominato machine learning, è una sorta di apprendimento automatico che insegna ai computer a compiere azioni in modo naturale, imparando dall’esperienza.

"Ritratto di Edmond Belamy", prima opera d'arte realizzata dall'AI battuta all'asta. Il dipinto, tratto da un gruppo di undici ritratti raffiguranti i componenti della famiglia Bellamy, è stato venduto alla cifra inaspettata di 432.500 dollari.
“Ritratto di Edmond Belamy”, prima opera realizzata dall’AI battuta all’asta. Il dipinto è stato venduto alla cifra inaspettata di 432.500 dollari.

Negli ultimi mesi l’intelligenza artificiale ha esteso il suo campo di applicazione anche al settore degli investimenti nell’arte. La startup italiana Kellify ha creato un algoritmo capace di studiare l’andamento delle aste e delle vendite di opere d’arte. Per fare ciò il programma raccoglie informazioni sui risultati delle aste passate, epoca e luogo in cui si sono svolte, stima massima e minima di un lotto, prezzo di realizzo, dimensioni e stile del dipinto.

“Siamo un’interfaccia web che consente di prendere la migliore decisione di investimento guardando i suggerimenti dell’Ai”, spiega Francesco Magagnini, amministratore delegato di Kellify.

Fonte: Questa intelligenza artificiale ti sa dire quale opera d’arte conviene comprare

Approfondimento: