Mauro GRIGIONI, “Governance dell’innovazione tecnologica in sanità: IA e Big Data”

Abstract dell’intervento

La sempre maggiore disponibilità di grandi quantità di dati combinata a strumenti computazionali sempre più performanti darà un forte impulso allo sviluppo del sistema digitale europeo, in particolare con la più ampia diffusione di applicazioni basate sull’Intelligenza Artificiale. Le opportunità offerte da questi strumenti nella sanità portano con sé problematiche specificatamente dal punto di vista della governance e delle infrastrutture necessarie perché vengano colte tutte le opportunità attese, specialmente quando l’innovazione si presenta come Dispositivo Medico che può evolvere, mettendo alla prova i regolamenti e gli assunti costituzionali di equità e universalità del SSN.

Intervento nel Convegno – GOVERNANCE VENERDì 25 SETTEMBRE – SESSIONE GOVERNANCE ore 9.30 – 14.00


Breve biografia

Mauro GRIGIONI, Direttore del Centro Nazionale Tecnologie Innovative

Direttore del Centro Nazionale Tecnologie Innovative in Sanità Pubblica dl 2017, si occupa di Dispositivi Medici, in particolare di software e digitalizzazione (ad es Intelligenza Artificiale, App, Big Data etc), Partecipa a progetti di ricerca europei per strategie di management in relazione alla percezione del rischio e alle priorità della ricerca europea in Radioprotezione, specialmente Medica. E’ responsabile di Unità Operative in progetti per l’implementazione terapeutica di Realtà Virtuale, sull’IA in Radiologia e teleretinografia e sulla valutazione dei servizi di telemedicina. Supporta l’Unità Operativa di Cardiochirurgia dell’Ospedale Pediatrico del Bambin Gesù con studi fluidodinamici di nuove soluzioni chirurgiche per la riduzione di difetti congeniti pediatrici, con e senza assistenza meccanica. Coordina le attività del Gruppo di lavoro “Tecnologie a supporto della fragilità e la Disabilità dell’ISS per la promozione della fruibilità delle Tecnologie non solo in periodo Covid. Ha promosso presso la presidenza dell’ISS, le collaborazioni Istituzionali con l’INAIL/ISPESL, gli accordi di collaborazione con Ipazia/Fondazione Amaldi, CNR, Politecnico di Torino, AIIC.