Le persone più intelligenti possiedono 4 tratti dell’intelligenza emotiva

“Sappiamo che l’intelligenza generale è abbastanza coerente in tutta la vita, anche se gli studi hanno trovato alcuni cali legati all’età in determinate abilità mentre si invecchiamo.

In genere utilizziamo i punteggi #QI per identificare le aree di punti di forza e deficit cognitivi. Ad esempio, quelli con punteggi più bassi possono beneficiare di servizi scolastici aggiuntivi o quelli con punteggi più alti sono indicati come dotati o dotati.

Ma, al contrario, cos’è l’intelligenza emotiva?

Il proprio #EQ (#intelligenzaemotiva) può sempre essere sviluppato, raffinato e raffinato. Sì, probabilmente manterrai ciò che sviluppi, ma l’EQ si basa su abilità che (se non praticate) possono deteriorarsi nel tempo….”

“…le aziende che rendono lo sviluppo delle competenze EQ parte della cultura organizzativa vedono una maggiore produttività complessiva, un aumento delle vendite, un aumento dell’assistenza clienti e una riduzione del fatturato.

Che cos’è esattamente l’intelligenza emotiva? L’EQ si basa in gran parte su quattro principi e, se li possiedi tutti, sei una persona altamente emotivamente intelligente.

1) Autocoscienza

Sai cosa ti crea una risposta emotiva. Comprendi i tuoi sentimenti “viscerali”, cosa scatena le tue emozioni e dove le tue emozioni si intersecano con i tuoi pensieri e comportamenti.

Ad esempio, se senti che stai iniziando a diventare ansioso, riconosci il sentimento come ansia, determini che cosa lo sta causando e usi abilità e strumenti per gestire e controllare l’ansia.

2) Autogestione

Sai cosa fare per controllare le tue emozioni e modi efficaci per usare le tue emozioni per guidare e dirigere il tuo comportamento.

Ad esempio, la rabbia è un’emozione comune e le circostanze della vita ti faranno arrabbiare a volte. La chiave è come riconosci e usi la tua rabbia in un modo che ti permetta di rispondere in modo produttivo contro distruttivo.

3) Empatia

Capisci le emozioni degli altri. Dalla tua esperienza con 1 e 2, puoi dedurre come gli altri potrebbero sentirsi in una varietà di contesti.

Aumenti il ​​tuo QE imparando a metterti nei panni degli altri e riuscendo a relazionarti con fattori situazionali che possono portare a risposte emotive – e pensieri e comportamenti residui.

Hai sperimentato centinaia di domande in un contesto di intervista. Capisci come funzionano le tue emozioni, i tuoi pensieri e i tuoi comportamenti in quel contesto. Ora, quando intervisti altri, sei in grado di comprendere parte della loro esperienza?

4) Capacità di costruire relazioni

Capisci come aiutare gli altri a gestire le proprie emozioni e come usare la propria consapevolezza emotiva per navigare, costruire e mantenere relazioni positive.

Pensa a una persona che vorresti emulare. Per la maggior parte di noi, queste persone non solo comprendono i sentimenti condivisi, ma usano il potere delle loro parole e azioni per ispirare e motivare. Sono padroni di tutti e quattro questi principi.

Come accennato, l’intelligenza emotiva richiede lo sviluppo e la pratica delle abilità….”

____
Leggi articolo completo su: https://www.popsugar.co.uk/smart-living/emotional-intelligence-traits-47282322?utm_medium=redirect&utm_campaign=US:IT&utm_source=www.google.com
Foto da Pexel