L’informatica “al silicio” ha ormai fatto il suo tempo. Da più di un decennio infatti i “Giganti” mondiali dell’informatica sono in corsa per la realizzazione e la diffusione dei computer quantistici. IBM, nello scorso Consumer Electronic Show, ha annunciato il lancio del primo computer quantistico sul mercato commerciale. Il team di ricerca Quantum AI Lab (Google) invece, nei suoi ultimi studi, ha sottolineato come siano cresciute le capacità dei nuovi computer nell’ambito dell’intelligenza artificiale.

Parliamo di elaboratori capaci di sfruttare i principi e le proprietà della meccanica quantistica per l’elaborazione dei dati. Grazie alla loro unità fondamentale, il Qubit, questi computer sono in grado di trovare nello stesso momento più soluzioni ad uno stesso problema, invece di svolgere calcoli sequenziali come avviene con i computer a transistor tradizionali. Questa nuova tecnologia ci permetterà di fare un grande salto nel futuro, ottenendo risultati sempre maggiori in diversi campi, dalla medicina alla crittografia online.

Fonte
Cosa è e come funziona il computer quantistico? I numeri della nuova informatica