L’intelligenza artificiale si mette al servizio delle telecomunicazioni. Lo scorso 9 aprile, in occasione del Digital day a Bruxelles, la Commissione Europea (Dg Connect) e l’Agenzia Spaziale europea (ESA) hanno firmato un accordo per la realizzazione della prima infrastruttura di reti di comunicazioni che si servirà di tecnologie basate sulla meccanica quantistica.

In un mondo sempre più interconnesso, il rischio è che informazioni di un certo rilievo finiscano nelle mani sbagliate. Oggi l’industria delle telecomunicazioni guarda con interesse alla tecnologia quantistica, per ottenere una rete ancora più veloce, ma soprattutto più sicura. Alla luce dei rischi rivelati dalla cybersecurity, questa infrastruttura sarà collegata ai satelliti nello spazio per trasferire più velocemente dati riguardanti progressi scientifici e informazioni militari tra i vari paesi.

“La comunicazione quantistica ha il potenziale per proteggere i dati sensibili e l’infrastruttura digitale dell’Ue per gli anni a venire – ha dichiarato Roberto Viola, direttore generale della Dg Connect – oggi la Commissione Europea sigla un accordo tecnico con l’Agenzia spaziale europea per preparare un’infrastruttura di comunicazione quantistica sicura end-to-end che, oltre alla sicurezza informatica, potrebbe essere utilizzata per molte applicazioni e servizi utili, come  le firme digitali”.

Fonte
L’Europa vuole costruire la prima internet quantistica

Approfondimenti
Tecnologia: accordo ESA-Commissione Europea per comunicazioni quantistiche sicure